Menu
Cascina Biblioteca

Molino presenta i suoi promotori: Cascina Biblioteca

Il Consorzio Cascina Molino San Gregorio è costituito da cinque organizzazioni del non profit milanese. Monica Villa presenta Cascina Biblioteca, Cooperativa di Solidarietà Sociale Onlus.

Monica Villa, assistente sociale di Cascina Biblioteca

Chi sei?

Sono Monica Villa, ho 43 anni e da cinque anni lavoro in Cascina Biblioteca come assistente sociale.

Chi è Cascina Biblioteca e di cosa si occupa?

Cascina Biblioteca è una cooperativa ti tipo A+B, nata da AnffasMilano e riunita insieme ad altre realtà nel Consorzio Sir. Lavoriamo con le persone fragili, sia all’interno dei servizi che gestiamo (centri diurni, residenzialità, tempo libero) che nella dimensione di inserimento lavorativo. A ciò si aggiunge la voglia di non essere un luogo chiuso, frequentato solamente da chi vive una condizione di difficoltà. Ecco allora che presso la nostra sede nel  Parco Lambro, ospitiamo una fattoria didattica per i bambini di Milano e non, organizziamo delle visite in cascina dedicate alle scolaresche, ma anche campus estivi inclusivi per bambini e ragazzi. Chi ci viene a trovare può inoltre trovere il maneggio, gli orti condivisi, la ciclofficina… e tante altre attività.

Partendo dalla nostra storia, insomma, cerchiamo di essere un luogo aperto al territorio, un mare in continuo movimento dove ogni persona è portatrice di una risorsa. Per questo è bello lavorare in Cascina Biblioteca!

 

Quale sarà il ruolo di Cascina Biblioteca una volta che partiranno le attività di Molino San Gregorio?

All’interno del progetto di Molino San Gregorio, Cascina Biblioteca andrà a gestire il “Cenobio”: una casa e due appartamenti protetti per anziani. La prima è una residenza comunitaria dove 10 persone anziane con lievi fragilità avranno la possibilità di vivere insieme e, con il supporto degli operatori, condividere l’esperienza della terza età. Vogliamo parlare di casa e non di comunità, perché in una casa non si è soli. Vogliamo infatti proporre alla persona anziana una vita di relazioni; vogliamo contribuire nel nostro piccolo a scardinare la solitudine e proporre uno stile vita creativo. Siamo arrivati a queste conclusioni grazie a un grande lavoro di confronto, tuttora attivo, con enti e associazioni che si occupano di terza. Un’altra parte del Cenobio sarà costituita da due appartamenti protetti: due monolocali  che permetteranno alla persona anziana di vivere l’autonomia in condivisione con gli abitanti e gli operatori della casa. Cenobio, infatti, significa vita in comune. È quello che vogliamo realizzare, insieme alle realtà che popoleranno Molino San Gregorio, andando così ad arricchire il panorama delle risorse presenti nell’ambito territoriale del Municipio 3 e dell’intera città di Milano.



0 Comment

Articoli correlati

  TOP